Lettere di Carlo Michele d’Attems a Franz Xaver Taufferer

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Vesna Cunja

Il volume presenta l’edizione completa del carteggio fra l’arcivescovo di Gorizia Carlo Michele d’Attems e l’abate di Stična Franz Xaver Taufferer negli anni Sessanta-Settanta del Settecento. Essi appaiono come due uomini posti all’incontro di esperienze culturali diverse. Essi lo sono, principalmente, per l’ambiente umano in cui vivono, una diocesi in cui si incontrano e si intrecciano tre “etnie” (italiana, tedesca, slava), si parlano tre o quattro lingue (quattro se si conta il friulano), si affiancano confessioni diverse: cattolici, protestanti, ortodossi ed ebrei, specie nelle città del litorale. Con il più grande rispetto per la diversità di tempi e situazioni, in questa Europa multiculturale e ora allargata a est, non sono pochi, anche sotto questo profilo, i motivi di interesse e simpatia per questi uomini e la loro esperienza, che ci mostra come si potesse convivere (pur non senza problemi) prima del prepotente affermarsi del nazionalismo nel secolo XIX.

Vesna Cunja, Lettere di Carlo Michele d’Attems a Franz Xaver Taufferer (1764-1773), Udine 2003, pp. 307 (Fonti per la Storia della Chiesa in Friuli, 8).