Prediche in friulano. Fondo Costantini, I, Inventario

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Enrica Capitanio

«L’uso della lingua friulana in Friuli è stato costante nel tempo, prima e dopo l’invenzione di Gutenberg. Anche l’uso ecclesiastico del friulano è certificato nella sua continuità. Al punto che gli studiosi identificano proprio nella prassi ecclesiale dell’uso della lingua friulana un contributo notevole e forse decisivo per la stessa identità linguistica del popolo friulano. […]

Nel corso del XVIII secolo si moltiplicano i documenti che attestano il persistente uso della lingua friulana nell’omiletica e nell’insegnamento popolare della dottrina cristiana. Se di diversi “catechismi” stampati in friulano si può avere documentazione archivistica, più difficile risulta dare conto della predicazione, soprattutto se popolare. Non soltanto perché trattasi di una attività prevalentemente orale, ma anche perché i manoscritti dei singoli predicatori risultano dispersi nelle centinaia di archivi parrocchiali, perlopiù negletti.

Di qui la necessità di dare un ordine, di tentare un inventario ragionato del patrimonio omiletico sepolto e dimenticato negli archivi delle tante parrocchie friulane. La necessità dunque di dar corso a una operazione scientifica che consentisse non soltanto di censire, ma anche di pubblicare con criteri scientifici questa testimonienza ecclesiale dell’uso della lingua friulana. […]

L’occasione è stata offerta dalla “Clape culturâl Aquilee” che ha messo a disposizione dell’Istituto il “Fondo Costantini” di prediche in friulano: una dote di un migliaio di omelie e di catechismi in friulano risalenti agli anni 1779-1930. […] La pubblicazione che presentiamo è uno dei primi frutti di tale inedita attenzione. Accanto ai “Catapan” o ai “Rotoli censuali” conservati negli archivi parrocchiali si è voluto dar vita anche alla pubblicazione scientifica delle prediche in friulano».

(dalla prefazione di Duilio Corgnali)
 

Enrica Capitanio, Prediche in friulano. Fondo Costantini, I, Inventario, Udine 2003, pp. 242.